Alla ricerca del tempo perduto. Albertine scomparsa by Marcel Proust, a cura di Paolo Pinto e Giuseppe Grasso

By Marcel Proust, a cura di Paolo Pinto e Giuseppe Grasso

Show description

Read or Download Alla ricerca del tempo perduto. Albertine scomparsa PDF

Similar italian books

Manuale di microbiologia predittiva: Concetti e strumenti per l’ecologia microbica quantitativa

Los angeles microbiologia predittiva si occupa dello sviluppo di modelli matematici consistent with los angeles crescita, l. a. sopravvivenza e l’inattivazione dei microrganismi negli alimenti. l. a. sua importanza in line with los angeles valutazione del rischio microbiologico e l’ottimizzazione dei processi dell’industria alimentare è ormai indiscussa e riconosciuta anche dalla normativa comunitaria.

Additional info for Alla ricerca del tempo perduto. Albertine scomparsa

Sample text

Certo - aggiunge Croce- non ho innalzato quel contadino o popolano «alla scienza, alla critica, a problemi concettuali, poiché non potevo e non era il caso; ma non gli ho, poi "detto il falso"». Agli occhi di Gramsci, invece, si tratta di una sorta di doppiezza, quella che caratterizza, nei due filosofi neoidealisti, la critica della religione in genere. ] accentuato, di casta, di cultura, eccetera» (Q, 1213). Si comprende allora l'incontro di Croce e Gentile coi nazionalisti e la collaborazione del primo «a "Politica" di A.

Vedi B. Croce, Giudizi passionali e nostro dovere. , L'Italia dal 1914 al 1918, op. cit„ p. 12. 48 meno direttamente al servizio dei rispettivi stati maggiori, ma anche di eminenti intellettuali e filosofi (Boutroux e Bergson ovvero Scheler e Simmel) travolti anche loro dall'ondata sciovinistica e mitologica. Ancora a guerra conclusa, lo stesso Weber sembra interpretarla come Kulturkrieg, come risulta da un brano celeberrimo ma che di rado è stato inserito e letto nel contesto problematico che ora stiamo trattando: «Come si possa fare per decidere "scientificamente" tra il valore della cultura tedesca e di quella francese, io lo ignoro.

Cavallera (voi. ), p. 239-240. 36 G. , Guerra e fede, op. , p, 149. 49 essere italiani o francesi o inglesi» (CF, 459-61). ] La Royal Society ha proposto di rompere per sempre ogni legame con la scienza nemica. Noi concludiamo: la Svizzera è destinata a un meraviglioso avvenire scientifico» (NM, 381-2). Coloro che vorrebbero liberarsi «dai tedeschi boicottando le edizioni dei classici latini e greci» finiscono in realtà col mutuare il peggio della Germania guglielmina (CT, 30). Sempre negli anni della guerra, Croce sbeffeggia la diffusa lettura in chiave di contrapposizione tra «germanesimo» e «latinità» e fa notare che questa e altre simili contrapposizioni non perdono nulla del loro odioso carattere razzista una volta che da parte italiana (o francese o inglese) esse vengano riprese rovesciandone solo il giudizio di valore: la tesi che condanna il popolo tedesco in blocco come «popolo reprobo» non è «meno stolta» di quella che lo celebra come «popolo eletto».

Download PDF sample

Rated 4.45 of 5 – based on 33 votes